Cosa è il Panchakarma
panchakarma

La parola ayurveda è costituita da due suffissi: Ayu= vita
Veda= conoscenza.

Indica la conoscenza della vita in tutti i suoi aspetti...

La visione ayurvedica della vita è essenzialmente legata al concetto di equilibrio, scorrimento e pulizia. Un organismo, per ben funzionare deve avere le funzioni fisiologiche in equilibrio, le comunicazioni fra i tessuti ed i vari distretti del corpo efficienti e l’eliminazione dei materiali di scarto deve avvenire perfettamente. Quando uno di questi elementi al contrario, non funziona, l’organismo si ammala.

Lo stato di salute, quindi, esiste quando: il fuoco gastrico (Agni) è in condizione ottimale; i dosha (Vata-Pitta-Kapha) sono in equilibrio; i tre prodotti di rifiuto, mala (urina, feci, sudore) sono prodotti a livelli normali ed eliminati, i sensi funzionano normalmente; corpo mente e coscienza fluiscono in armonia come una cosa sola. Una delle cause della malattia ha origine dall’indebolimento del fuoco più importante del corpo chiamato “Jathara Agni“, il fuoco della digestione. La principale conseguenza del suo non equilibrato funzionamento è la formazione di quel che in ayurveda viene chiamato Ama che letteralmente significa “non digerito”. E’ in pratica un accumulo di tossine che sotto forma di materia scura, appiccicosa e maleodorante, si deposita prima nel tratto gastrointestinale e poi viene assorbita insieme alle sostanze nutrienti, penetrando in profondità nei tessuti e depositandosi laddove il corpo è più debole.

A causa di questo accumulo, si squilibrano i dosha o si bloccano gli srota. Secondo il luogo in cui ama si accumula, compaiono diverse malattie, per esempio, quando ama si deposita nei polmoni si crea congestione, tosse e asma; nelle articolazioni crea artrite; negli intestini crea diarrea o stitichezza. Alcuni sintomi causati dalla presenza di ama nel corpo sono: pigrizia, sonnolenza, febbre leggera, dolori in varie parti del corpo, pesantezza di stomaco dopo i pasti, costipazione, gas intestinali, patina sulla lingua e comparsa di muco nelle feci. La presenza di questi sintomi rivela che il fuoco digestivo è debole o il modo di alimentarsi è sbagliato.

E’ importante tuttavia precisare che nella visione ayurvedica quando parliamo di corpo intendiamo sia il corpo materiale, fisico, che la mente. Ugualmente negativo quindi per il funzionamento dell’organismo è l’ama mentale che viene accumulato a causa di disturbi delle percezioni e delle emozioni: avidità, egoismo, possessività, testardaggine, rabbia, desideri portati all’eccesso, attaccamenti, diventano anch’essi inquinanti mentali e ama.

La terapia panchakarma prevede alcune procedure di purificazione specifiche per ogni tipo costituzionale. Tali procedure influenzano la rete di intelligenza dell’organismo attraverso una serie di strumenti come i massaggi ayurvedici, i trattamenti con l’applicazione di olii erbalizzati, bagni di vapore, trattamenti purgativi a base di decotti di olii medicati, accompagnati da una serie di prescrizioni di tipo dietetico e comportamentale. Le procedure sono finalizzate a riequilibrare il sistema ed in particolar modo i Dosha, ossia i tre principi fisiologici e biologici che governano tutto il nostro organismo, eliminando le tossine che si sono accumulate negli organi, nei tessuti, nella mente.

Si rileva un significativo aumento della vitalità, della forza, della capacità di resistenza e dell’adattabilità, della capacità digestiva, un senso di soddisfazione e di gioia. Inoltre si è potuto constatare una riduzione dei livelli di colesterolo, in associazione a ridotti livelli di radicali liberi e all’aumento di un neuropeptide VIP (peptide intestinale vasoattivo) capace di aumentare il flusso sanguigno nelle arterie che alimentano il cuore.

  • dal 15 al 31 dicembre
    Monopoli
  • dal 1 al 7 novembre
    Monopoli
  • dal 24 al 31 ottobre
    Monopoli
  • dal 1 al 18 settembre
    Monopoli
  • dal 7 al 27 agosto
    Monopoli
  • dal 10 al 22 luglio
    Monopoli
  • dal 11 al 21 giugno
    Monopoli
  • dal 23 aprile al 3 maggio
    Monopoli
  • dal 21 marzo al 4 aprile
    Monopoli